Rugby: derby d’Italia, impresa Zebre Parma

La dodicesima giornata di Rabodirect Pro 12 regala ai tifosi della palla ovale italiana il secondo atto del derby “celtico” d’Italia. Lo Stadio XXV Aprile di Parma registra il tutto esaurito, con annesso record di presenze stagionali, e l’atmosfera grigia accompagnata da una pioggia leggera ma incessante offre la cornice degna della grande tradizione del rugby britannico. Le Zebre di Parma e la Benetton di Treviso si affrontano in una gara caratterizzata da un ritmo poco intenso e dal sostanziale equilibrio in gioco aperto.

Il primo tempo parte all’insegna dell’attacco, mai concretizzato, dei “leoni” trevigiani: dieci minuti di pressione biancoverde ben contenuta da un’ottima difesa delle Zebre che al primo ribaltamento di fronte, sfruttando un errore dell’ala veneta Nitoglia, schiacciano in meta l’ovale grazie al numero 15 Palazzani. La reazione della Benetton non si fa attendere: nel giro di dieci minuti, causa la fallosità delle Zebre, i biancoverdi ribaltano il risultato grazie al piede di Berquist che centra i pali in due occasioni. Gli ultimi minuti della prima frazione sono caratterizzati da un ping pong al piede tra le due formazioni che non offre grandi emozioni al pubblico ne concretizza un rilevante guadagno territoriale per le compagini italiane. L’ultima occasione del primo tempo è sui piedi di Berquist che sfrutta un calcio piazzato per allungare il vantaggio sul quindici “zebrato”. I primi quaranta minuti di gioco terminano con il punteggio di 5-9 in favore della Benetton.

Il secondo tempo inizia con una grande intensità di gioco offerta delle Zebre Parma che mette in grande difficoltà il ragazzi guidati da coach Goosen, costretti al fallo nella propria aria di 22 che si trasforma in punti “zebrati” siglati dal piede di Orquera. Ancora il numero 10 bianconero, dopo dieci minuti di stasi tra le squadre, porta in vantaggio le Zebre grazie ad un calcio piazzato guadagnato dalla mischia parmense. L’ottima prestazione dei team italiani in fase difensiva è inversamente proporzionale alla fantasia proposta in attacco, ciò porta il match a suscitare emozione solo grazie ai calci piazzati di Orquera e Berquist che risulteranno decisivi al termine dell’incontro. Al 54′ un’egregia maul del pack trevigiano guadagna un calcio piazzato che Berquist trasforma portando nuovamente in vantaggio la Benetton. Al 64’è Orquera ad avere sul proprio piede la possibilità di portare in vantaggio le Zebre: il suo calcio è preciso e centra la “acca” portando la squadra di coach Cavinato ad un passo dalla vittoria. Gli ultimi minuti dell’incontro non offrono ulteriori emozioni, le Zebre di Parma battono la Benetton Treviso 14-12.

Una vera e propria impresa delle Zebre regala la prima vittoria stagionale al XXV Aprile nonché lo storico trionfo contro Treviso, mai avvenuto nei quattro anni di permanenza celtica delle formazioni italiane. Grande festa per i bianconeri e per il pilone zebrato Davide Giazzon, nominato Man of the match al termine dell’incontro.

La Rabodirect Pro 12 va in vacanza e lascia spazio all’Henieken Cup: l’appuntamento con il rugby europeo è per il prossimo week end, le Zebre di Parma saranno ospiti del Connacht mentre la Benetton di Treviso ospiterà allo Stadio Monigo le “tigri” di Leicester.

Ricerca personalizzata