Secret: la nuova app Apple per condividere pensieri in forma anonima

A fine gennaio, dagli uffici della Silicon Valley, è uscita Secret, una nuova app per i dispositivi di Apple.

La nuova applicazione è disponibile sull’Apple Store al costo di 1,97 euro e permette agli utenti di pubblicare post, contenuti testo o immagini in forma totalmente anonima. Solo gli utenti registrati nella rubrica della persona che sta rendendo pubblico il contenuto potranno visualizzare il messaggio dell’autore sconosciuto, senza che quest’ultimo sappia chi siano. «Il richiamo dell’ignoto è il carattere jolly, è il fascino di Secret», ha affermato uno dei PR della Silicon Valley. «Nessuno potrà conoscere il suo reale possibile interlocutore, se costui non deciderà di rivelarsi».

Il fondatore David Byttow e il suo stretto collaboratore Chrys Bader, si sono dichiarati molto soddisfatti delle risposte ricevute dalla persone «anzi dai nostri nuovi utenti, sebbene per un’estrema riservatezza non desideriamo rilasciare il numero degli aderenti».
Il successo del progetto, nasce dall’idea che l’ha generato, «la possibilità di esprimere le proprie emozioni, gioie, paure e insoddisfazioni, senza timore di essere giudicati» ha detto Bytton. Inoltre, ha aggiunto, «l’ottima riuscita è stata garantita dall’insperato conforto trovato in almeno un proprio amico, al quale non si avrebbe mai avuto il coraggio di confidare quei segreti, ma che ha la parola giusta per aiutare». La app Secret ha registrato il maggior numero di pubblicazioni il giorno di S. Valentino: i single, che pubblicamente dichiaravano la propria gioia del loro celibato, in forma anonima hanno dichiarato la loro infelicità.

Da alcune indiscrezione, è emerso che la Google Ventures, la Kleiner Perkins e la Index Venture stanno guardando con molto interesse alla nuova applicazione, infatti «È in programma la firma di una collaborazione che porterà nelle casse di Anonymous oltre 1,5 miliardi di dollari» affermano i dirigenti delle società interessate. Byttow e i suoi collaboratori non hanno smentito l’affermazione ma hanno solo dichiarato che nelle prossime settimane sono previsti nuovi aggiornamenti per «il controllo della sicurezza e della privacy degli utenti. Offriremo ulteriori garanzie per dare maggiore sicurezza ai nostri fruitori»

«Il sistema di Secret è garantito contro qualsiasi forma di cyber bullismo» ha dichiarato Bader, co-fondatore dell’applicazione, «un team di persone controlla costantemente il sever, ed elimina dalla piattaforma non solo il post offensivo e discriminatorio, ma anche l’utente che l’ha pubblicato, identificandolo attraverso l’indirizzo mail e il numero di telefono rilasciato al momento del download».

Ricerca personalizzata