Serie A, è ufficiale: venerdì si gioca!

    Adesso, possiamo dirlo finalmente, è ufficiale: si gioca!.

    Il campionato di Serie A parte ufficialmente venerdì sera con l’anticipo a San Siro, Milan-Lazio (ore 20.45). Dopo un estenuante tira e molla, ieri pomeriggio il presidente della Lega di Seria A, Mauro Beretta, e il Presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, Damiano Tommassi, sono riusciti a trovare un accordo e hanno firmato il rinnovo del contratto collettivo che scadrà il 30 giugno 2012. “Le società hanno ottenuto molto di quello che volevano, è un accordo profondamente innovativo”, ha dichiarato Beretta.

    Soddisfatto anche l’ex romanista Damiano Tommasi, ora in veste di “sindacalista” dei calciatori:”Si gioca, e credo vada dato atto ai calciatori italiani del loro buon senso in questa trattativa”.

    Poi, il presidente dell’Aic ha proseguito:”Se come dice Beretta i club hanno ottenuto molto, vuol dire che non ci sarà bisogno di discutere più di tanto per il nuovo contratto che dovrà andare oltre questo accordo”. Tuttavia che non si parli di “intesa-Ponte”:

    “E’ importante giocare con un accordo collettivo firmato – ha detto il presidente Aic -. Sostanzialmente è lo stesso di un anno fa, ma con un cambio di scadenza che ci obbliga ad andare d’accordo. Non è un contratto ponte, ma un punto di partenza. Dispiace essere arrivati così in ritardo alla firma del contratto collettivo, speriamo sia di buon auspicio per il prossimo”.

    Tommasi infine svela qualche retroscena della trattativa:””Il contributo di solidarietà ha tolto un problema alla Lega”, dice Tommasi alludendo alla misura inizialmente prevista dalla manovra finanziaria e poi cancellata. “Per noi quello del contributo non è mai stato un problema e lo abbiamo sempre detto”.

    Ricerca personalizzata