Skrillex, il mago del dupstep, torna (finalmente) in Italia

Skrillex, il dj produttore mago del dupstep, torna in Italia con un’unica data l’11 luglio al Castello scaligero Villafranca di Verona.

Grande è stata l’attesa del ritorno di questo genio della musica in Italia da parte dei tanti fan che avevano potuto assistere al suo spettacolo lo scorso novembre ai Magazzini Generali di Milano, data che fece il sold out in pochissimo tempo. Uno spettacolo dove, come ci tiene a precisare lo stesso dj, “tecnici di luci e video lavorano sempre in “real time” mentre sono sul palco. Tutto può cambiare in qualsiasi momento. È come una band che fa una jam session ogni sera, ma al posto dei soliti strumenti abbiamo luci, decks, LED, e fuochi d’artificio“.

Sonny Moore, questo il suo vero nome, appena venticinquenne, propone la sua musica come un mix tra dupstep, house e pop, caratterizzato da cambi di tempo repentini, interruzioni improvvise ed un basso sempre in primo piano. Oltre ad essere un virtuoso dj, Skrillex è anche produttore molto fruttuoso avendo contribuito sia nel campo della pubblicità che in quella delle colonne sonore per videogames. Tra gli esempi si possono ricordare “Try It Out” del famoso gioco di guerra Call of Duty: Black Ops II oppure “Make It Bun Dem” di Far Cry 3, sempre gioco di strategia. Per il cinema si ricorda per “Bug Hunt (Noisia Remix)“, soundtrack di Ralph Spaccatutto e “Spring Breakers” del film Harmony Korine.

Numerosi sono stati i riconoscimenti al suo lavoro. Difatti risulta vincitore di ben sei Grammy Award (tre nel 2012, tre nel 2013) per l’album “Bangarang“. I suoi riconoscimenti non si fermano solo ai premi di grandi manifestazioni musicali, ma è anche molto apprezzato dai colleghi. Nel 2009 ha difatti collaborato al remix di “Bad Romance” di Lady Gaga, nel 2011 si attesta la sua proficua collaborazione con i Korn.

Il suo tour, che appunto a luglio lo porterà in Italia, partirà a febbraio tra San Francisco, New York, Amsterdam e Barcellona, mentre ad aprile si esibirà al festival di Coachella in California accanto ad artisti del calibro dei Muse e Queens of the Stone Age.

Ricerca personalizzata