Skype-Microsoft: l’accordo si farà

    L’accordo più chiacchierato del 2011 tra Skype e Microsoft potrà essere ufficializzato a breve. L’acquisizione della società leader nel campo VOIP a favore di Microsoft si farà. Qualche giorno fa sono sorti i primi dubbi, visto che una società italiana si sarebbe opposto a questo accordo, lamentando una mancanza di concorrenza tra Skype e agli altri gestori di servizi VOIP.

    A quanto pare, il parere contrario di Messagenet interessa poco o niente alla Commissione Europea che sembra essere pronta a dare il via libera a questa acquisizione. Si aspetta l’ufficializzazione dell’accordo a breve. Ma ripercorriamo la storia di questa acquisizione.

    Qualche mese fa, Skype ha subito l’assalto di due società: Google e Facebook. Entrambe le società volevano raggiungere accordi con Skype, ma allo stesso tempo nessuna delle due aveva intenzione di “sborsare” parecchi quattrini. Mentre da Mountain View e Palo Alto le due società tergiversavano, da Redmond arrivava una maxi offerta da 8,5 miliardi di dollari che Skype accettò immediatamente.

    Da quel momento in poi, l’acquisizione avrebbe dovuto essere solamente ufficializzata dopo i pareri positivi da parte dell’ Antitrust. Nel mese di giugno 2011, la Federal Trade Commission (FTC) degli Stati Uniti, ha dato il consenso a questa transazione. Ora si attende il parere positivo da parte di Joaquín Almunia, per ottenere il verdetto favorevole anche dall’Antitrust europeo.

    Secondo il Financial Times non ci dovrebbero essere ostacoli per un verdetto favorevole dell’ Anttitrust, che quindi non darà peso alle richieste di Messagenet.

    Ricerca personalizzata