Sondaggi politici: Lega prende il volo, male Movimento 5 Stelle e Pd

elezioni

Una rivelazione dell’Istituto Ixè torna a fare il punto sull’indice di gradimento delle varie forze politiche, dopo che le elezioni del 4 marzo scorso hanno consegnato un Paese estremamente frammentato, con tre schieramenti piuttosto equivalenti dal punto di vista delle percentuali e con alcuna forza politica in grado di dar vita ad un governo con le sue sole forze.

Ebbene, stando a quanto rivelato da Ixè sembra proprio che solo la Lega di Matteo Salvini abbia continuato a guadagnare terreno: tutti gli altri partiti hanno bruciato consensi, per cui se si tornasse a votare domani ci sarebbe molto probabilmente un tracollo di tutti gli altri attori in campo.

In particolare, ora come ora la Lega avrebbe il 22% delle preferenze degli italiani, Forza Italia si ritroverebbe con un esiguo 12,2% e Fratelli d’Italia ne uscirebbe indebolita. Noi con l’Italia di Fitto, che raduna le forze centriste, verrebbe praticamente spazzato via: per questa formazione non ci sarebbe più spazio di un misero 0,5%. Insomma, la coalizione di centrodestra si ritroverebbe un buon 38,8% dei voti, in crescita rispetto alle politiche ma comunque non abbastanza per dar vita a una sua maggioranza di governo (per la quale serve il 40% dei voti).

Il Movimento 5 Stelle invece perderebbe l’1,1% rispetto al voto di marzo, ritrovandosi con il 31,5% dei voti. Ma a chi va peggio è al Partito Democratico, che scenderebbe al 17,8%. +Europa con Emma Bonino calerebbe all’1,8%, mentre le altre forze minori di centrosinistra non raggiungerebbero neppure l’1%. La coalizione di centrosinistra, tenendo conto la dipartita di Liberi e Uguali (stabile al 3,4%), incasserebbe dunque il 20,6%.

Ricerca personalizzata