Spareggi Mondiali: chi va in Brasile?

Al Mondiale in Brasile sono già approdate 21 squadre, tra le quali l’Italia di Cesare Prandelli, ma per decretare le altre 11 che prenderanno parte alla rassegna intercontinentale, prendono il via oggi gli spareggi mondiali.

Per quanto riguarda l’Africa, le partite d’andata sono già state disputate; la Costa d’Avorio (vincente in casa contro il Senegal per 3-1), il Ghana (roboante 6-1 rifilato all’Egitto) e la Nigeria (espugnato il campo dell’Etiopia per 2-1) non dovrebbero avere problemi a staccare il biglietto per il Brasile. Equilibrati invece i match tra Camerun e Tunisia (and. 0-0) e Algeria e Burkina Faso (and. 3-2 per i burkinabé). Il programma degli spareggi parte venerdì alle 16 con Nigeria-Etiopia e si conclude martedì alle 19.15 con Algeria-Burkina Faso.

Oggi invece si disputano i due spareggi tra Sud America e Asia e Centro America e Oceania: l’Uruguay è ospite della Giordania e non dovrebbe incontrare particolari insidie nonostante le assenze di Cavani e Suarez; il Messico affronta in casa la Nuova Zelanda ed è nettamente favorito per la qualificazione. Gare di ritorno fissate per il 20 novembre, alle 7 il match in Nuova Zelanda, alle 24 quello di Uruguay.

Scenario incerto in Europa, dove ci si appresta ad assistere a delle serie molto equilibrate. Su tutte quella fra Portogallo e Svezia, che impedirà ad uno fra Cristiano Ronaldo e Zlatan Ibrahimovic di disputare il prossimo campionato del Mondo. Il raggiungimento della qualificazione potrebbe essere decisivo per la vittoria del Pallone d’Oro, quindi discorso che vale anche per Franck Ribery, agli spareggi con la sua Francia. I cugini d’oltralpe sono favoriti contro l’Ucraina, ma la squadra di Fomenko vuole vendicare l’eliminazione dagli scorsi Europei, quando non venne convalidato un gol all’ex Parma, Devic. A completare il programma le sfide Grecia-Romania e Islanda-Croazia, con greci e croati che partono leggermente favoriti su rumeni e islandesi.

Le sfide d’andata si disputano venerdì 15 novembre alle ore 20.45 (tranne Islanda-Croazia, in programma alle 20 ndr), le gare di ritorno fissate per martedì 19.

Ricerca personalizzata