Spende 70mila euro per trasformarsi nella prima Barbie umana nera

martina big

Martina Big fino a pochi anni fa era una normalissima assistente di volo, ma di punto in bianco ha deciso di cambiare vita e di diventare tutta un’altra persona. Il suo sogno infatti era sempre stato quello di trasformarsi in una Barbie umana, e dopo aver accumulato un po’ di risparmi, Martina ha deciso che fosse giunto il momento di tramutare quel sogno in realtà. La ragazza ha così speso 70.000 euro in chirurgia estetica per assomigliare il più possibile al suo idolo di sempre: la Barbie.

Le innumerevoli operazioni chirurgiche a cui si è sottoposta l’hanno letteralmente trasformata, tanto è vero che il suo caso è diventato celebre un po’ in tutto il mondo. Ma ciò che ha fatto da trampolino di lancio, ciò che ha fatto diventare davvero famosa Martina, è un altro elemento: l’essersi fatta “montare” il seno più grande d’Europa!

Non contenta Martina ha continuato ad andarci giù pesante, tanto è vero che dopo il seno enorme, la ragazza si è anche sottoposta a delle regolari sedute abbronzanti e a delle iniezioni di melanina per trasformare la sua candida belle bianca in una pelle nera. Già, perché la sua ossessione non era solo quella di diventare una Barbie, ma di essere, un giorno, la prima Barbie nera della storia.

“Voglio essere nera, come una donna africana”, rispondeva a chi provava a fermarla. Martina ha quindi trasformato la sua pelle, ma per assomigliare alla donna africana tipo si è fatta pure gonfiare le labbra, scurire ulteriormente la pelle e tingere i capelli. Ora sì che è una vera Barbie africana!

“Non mi aspettavo di arrivare fino a questo punto. Mi piaccio e voglio spingere il mio corpo fino all’estremo. Adesso voglio ingrandire il lato B e trasformare ancora il mio viso aggiungendo caratteristiche facciali africane. Molte donne nere ormai mi chiedono di dove sono, credono che sia cubana o africana. Sono molto fiera dei progressi che ho fatto, perché sono sempre più vicina ad essere una vera donna nera”.

Ricerca personalizzata