Taglia i piedi alla moglie: sospettava un tradimento

putu careen

La gelosia può arrivare a toccare vette inimmaginabili. Lo sa bene Putu Careen, una donna residente a Bali, in Indonesia, che si è vista tranciare i piedi dal marito per un motivo a dir poco futile. I fatti si sono consumati giovedì scorso nel villaggio di Canggu.

Stando alla ricostruzione dei fatti, Putu, che lavorava come donna delle pulizie per un ex sportivo australiano, è stata aggredita dal marito, per giunta ubriaco, davanti agli sguardi impietriti dei figli di 13 e 9 anni. Nell’aggressione, l’uomo, munito di machete, ha letteralmente tagliato i piedi alla moglie. Il motivo? Il coniuge era convinto del fatto che la moglie lo avesse tradito.

Lui è stato trascinato in carcere mentre lei è riuscita a salvarsi grazie a un delicato intervento chirurgico eseguito per tempo.

L’uomo presso cui Putu lavorava è Rohan Lee, lottatore di arti marziali miste che si è trasferito da Perth a Canggu un paio di anni fa. Scioccato da quanto accaduto alla sua dipendente, Rohan ha istituito una raccolta fondi per aiutare la donna a ricevere tutta l’assistenza medica di cui avrà bisogno, e l’iniziativa, ad oggi, sembra aver funzionato davvero bene: in tre giorni sono stati raccolti 60mila dollari! Questi soldi serviranno a Putu ad acquistare le protesi che le consentiranno di camminare, oltre che ovviamente per provvedere al sostentamento dei figli.

“Questo è uno degli atti di violenza più deplorevoli a cui abbia mai assistito – ha scritto lo sportivo sui suoi profili social – ma la cosa ancora peggiore è che in Indonesia non è prevista alcun tipo di assistenza per chi è vittima di simili violenze”.

Ricerca personalizzata