Top e Flop Serie A 9.a giornata

Ventitré i gol realizzati nella 9.a giornata di Serie A, alcuni frutto di giocate d’alta classe e altri causati da degli errori banali. Fra i flop di giornata, troviamo l’allegra difesa dell’Hellas Verona: i butei sabato contro l’Inter hanno subito 4 gol, uno più evitabile dell’altro, tre dei quali su calcio d’angolo, sintomo di una totale mancanza di concentrazione.

Altamente insufficiente l’arbitraggio di Valeri in Parma-Milan. Il direttore di gara ha sorvolato su un fallo di mano in area di Lucarelli e su un atterramento di Matri da parte di Felipe, ma l’errore più grave lo ha commesso nei minuti di recupero, in occasione del calcio di punizione che ha permesso al Parma di vincere: Parolo calcia ben 7 metri più avanti rispetto a dove era avvenuto il fallo (Zapata su Sansone lanciato in contropiede) e trafigge Gabriel all’angolino. Errore imperdonabile a questi livelli.

Altro flop di giornata il Genoa di Gasperini. La squadra rossoblu non aveva mai perso allo Juventus Stadium (due pareggi per 2-2 e 1-1 nei due precedenti ndr) ma ieri si è presentata con un atteggiamento troppo difensivo e rinunciatario, non riuscendo a tirare nemmeno una volta verso la porta di Buffon.

Tra i migliori di giornata impossibile non menzionare Rodrigo Palacio. El Trenza disputa una grande partita contro l’Hellas Verona, per intensità, corsa e abnegazione. Il gol e l’assist per la rete di Cambiasso sono un po’ casuali, ma l’argentino entra in tutte le azioni pericolose dei nerazzurri. Semplicemente imprescindibile.

Ottima prestazione anche di Mertens in Napoli-Torino. Il belga fa ammattire la difesa granata con giocate di classe pura e si conquista il rigore che Higuain trasforma per l’1-0. Insigne e Pandev sono avvisati!

Ennesima grande partita per Carlitos Tevez. L’Apache stende il Genoa con un gol straordinario e crea sempre apprensione nella difesa del Grifone. Risposte a chiunque lo considerava un calciatore finito.

Ricerca personalizzata