Tossicodipendente di Coca-Cola: beve fino a 50 lattine al giorno

Anche la Coca-Cola crea dipendenza. È stato così per Jakki Ballan che, continuando a bere Coca-Cola, durante l’adolescenza era ingrassata parecchio. Il suo dottore le aveva suggerito di cambiare la bevanda a favore della versione con meno contenuto calorico: la signora Ballan, così, è diventata tossicodipendente di Coca-Cola light bevendo fino a cinquanta lattine al giorno – più di tre per ogni ora di veglia – arrivando a spendere £150,000 per la sua bibita frizzante d’abitudine.

Consumava più di 28 litri di Diet Coke ogni giorno: l’equivalente del doppio del proprio peso corporeo a settimana.
Pochi giorni fa Jakki Ballan, 42 anni, che ha lasciato il suo lavoro presso una tintoria 16 anni fa per andare in congedo di maternità, è riuscita a riconoscere questa sua “malattia” e a chiedere aiuto.
“Questa dipendenza sta prendendo il sopravvento la mia vita – ha detto – ho raggiunto un punto in cui questo deve finire.”

Un incentivo che ha portato la signora a riconoscere questo suo problema è stato il mal di testa che soffriva recentemente e le allucinazioni avute a causa della bevanda. “Vedo cose strane come le arance che volano attraverso la stanza” ha raccontato Jakki Ballan.

Il dottor Sarah Schenker, dietista per la British Dietetic Association, ha affermato che l’acido fosforico contenuto nella bevanda potrebbe danneggiare le ossa e ha aggiunto: “this woman is suffering cravings that are influencing her life. Diet Coke is part of her routine and the reward system in her brain may be responding to it.”


La signora Ballan, dopo le raccomandazioni del medico, ha promesso di cercare aiuto in un ipnoterapeuta, ma vuole anche mettere in guardia gli altri assidui consumatori di Coca-Cola circa i pericoli delle bibite gassate tipo questa: “A chi beve un sacco di bevande gassate […] li esorto a essere molto consapevoli del potenziale impatto estremo che può avere sulla vostra vita, come ha sulla mia.”

[Credits: Dailymail]

Ricerca personalizzata