Trapani, gli dicono che la madre è morta: 47enne si toglie la vita

ospedale di salemi

A 47 anni si è suicidato gettandosi dal quarto piano dell’ospedale Vittorio Emanuele III di Salemi, località in provincia di Trapani. Il suo corpo senza vita è stato rinvenuto nel cortile della struttura ospedaliera cittadina.

Stando a una prima ricostruzione dei fatti sembra che l’uomo si sia ucciso dopo che i medici gli avevano comunicato il decesso dell’anziana madre di 88 anni, ricoverata da un mese circa nel reparto di Medicina. L’uomo era arrivato in ospedale per portare dei fiori alla donna, ma ciò che non si capisce ancora è se sapesse già della morte della madre o se i medici glielo abbiano comunicato in quel momento. Fatto sta che l’uomo, circa mezzora dopo aver saputo della scomparsa della madre, si è buttato dal quarto piano dell’ospedale.

Madre e figlio erano residenti a Roma e sembra che fossero rimasti fondamentalmente soli, per cui la difficoltà legata alla ricostruzione dei fatti sta anche nell’impossibilità di comunicare con dei parenti stretti. Sul posto sono comunque giunti i carabinieri della stazione di Salemi e della Compagnia di Mazara del Vallo, i quali hanno posto sotto sequestro l’intera area e permesso a 118 e medico legale di intervenire sul corpo (corpo sul quale non sono stati rinvenuti segni di violenza).

Il suicida era figlio unico e studente fuori corso, e quest’ultimo dettaglio, per quanto possa apparire irrilevante, potrebbe invece spiegare un senso di disagio che l’uomo viveva già, a prescindere quindi dal decesso della madre.

Ricerca personalizzata