Vino e birra a un bimbo di 6 mesi: su Facebook il video choc

Un agghiacciante filmato diffuso su Facebook mostra un uomo, poi identificato in un tale di nome Eloy Camacho Diaz, che costringe un bambino di pochi mesi a bere birra.

Il filmato, registrato in Perù, è subito diventato virale nel Paese e ha cominciato a fare il giro del mondo già nelle ore successive alla sua pubblicazione. Facebook dal canto suo lo ha rimosso, ma il video purtroppo aveva già iniziato a girare più velocemente di quanto si potesse pensare, ed è proprio su quel video che ora si stanno concentrando le dovute indagini.

Il filmato mostra Diaz, che si è poi scoperto essere lo zio del bambino, mentre, nel bel mezzo di una festa di compleanno, offre un bicchiere di vino al nipotino di neppure sei mesi. E dopo il vino, gli offre anche un altro drink alcolico, ovvero una bottiglia di birra. Il bambino rifiuta le “offerte” perché il solo odore degli alcolici evidentemente gli provoca disturbo, ma l’uomo insiste: infila il dito nell’alcool e poi nella bocca del piccolino, così da costringere la creatura ad assimilare la bevanda.

A filmare il tutto un collega di Diaz, insegnante in una scuola vicina alla sua, che esattamente come Diaz è finito sotto inchiesta; così come nei guai ci è finita la donna che ha tenuto in braccio la povera vittima, peraltro godendosi la scena.

Non appena il video ha cominciato a circolare su Facebook si è scatenata l’indignazione degli utenti. Uno di loro, ha scritto: “Ma che diavolo stanno pensando? Molte persone sognano di avere un bambino e questi due idioti, che hanno la fortuna di averne uno, gli fanno questo?”. Un altro ha aggiunto: “E’ il caso che un giudice veda questo filmato e si muova di conseguenza”. Gloria Jimenez, capo del servizio educativo locale, ha rassicurato che un rapporto sui fatti accaduti nella località di Ferrenafe verrà senz’altro indirizzato ai funzionari della zona.

Ricerca personalizzata