Zuppa di granchio e asparagi

Zuppa di granchio e asparagi

Ingredienti per due

  • 500ml di brodo vegetale o di pollo
  • 200g di polpa di granchio (compresa l’acqua)
  • 6 asparagi (anche surgelati)
  • un cipollotto media grandezza
  • zenzero tritato
  • pepe bianco
  • sale
  • olio di arachidi (o di semi)

Preparazione

In un wok mettere tre cucchiai di olio e far insaporire il cipollotto tagliato a fettine sottili, sono la parte bianca, per un minuto (non deve dorare).  Se gli asparagi sono freschi sbollentarli un paio di minuti in acqua salata, se sono surgelati usarli ancora freddissimi. Tagliarli in fettine da mezzo centimetro arrivando fino a tre centimetri dalla punta, che va lasciata a parte.

Buttare nel soffritto solo le fettine di asparago e farle saltare per un paio di minuti. Salare, pepare e spolverare con lo zenzero. Se si ha lo zenzero fresco basta aggiungerne un pezzetto al soffritto. Unire la polpa di granchio con la sua acqua e farla cuocere per cinque minuti, a fuoco basso, finchè l’acqua è tutta e vaporata. Il wok è una pentola adatta a cotture veloci quindi bisogna tenere sempre d’occhio il granchio e mescolarlo bene se no tende subito ad attaccare. Quando è pronto versarci sopra il brodo caldissimo e dividerlo nelle ciotole. Rimettere sul fuoco il wok e far saltare le punte degli asparagi salandole leggermente e usandole poi come decorazione con qualche fettina di cipollotto cruda. Servire bollente.

MELANZANE SOTT’OLIO

INGREDIENTI (Per 3 vasi “Bormioli” da 500 gr):

– 1 Kg di melanzane ben sode (se trovate quelle lunghe e strette è meglio perchè non dovrebbero avere semini altrimenti prendete quelle a forma di pera ma accertatevi che siano ben dure, così avranno all’interno meno semini possibili)

– Aceto di vino bianco

– Sale fino

– olio extravergine d’oliva

-a piacere aglio, peperoncino e origano

Piccola premessa: i vasi vanno sterilizzati, io procedo così.

–         Lavo molto bene i vasi e le loro capsule (i tappi), poi li asciugo con molta cura con un canovaccio che non lasci pelucchi. Per sterilizzare, metto i vasi sulla placca da forno, accendo lo stesso sui 100-120° e lascio dentro i vasetti almeno 60 minuti. Spengo il forno e metto dentro per 10-15 minuti al massimo anche le capsule. Se devo mettere nel vaso cose calde (es. esempio la salsina), invaso quando i vetri sono ancora caldi, sennò li faccio freddare bene. Tappo in ogni caso subito e poi quand’è necessario (sempre ad esempio con la salsina), metto i vasetti pieni e tappati in una pentola piena d’acqua e infilo tra uno e l’altro uno straccio in modo che quando l’acqua bolle i vetri non si tocchino rischiando di rompersi. Li lascio raffreddare nell’acqua e li tiro fuori solo quando sono perfettamente freddi. Nel caso delle marmellate, non faccio bollire i vasi pieni; riempio con la marmellata calda i vasi caldi, li tappo e li sistemo a testa in giù, li copro con delle coperte di lana e lascio raffreddare con calma.
Per preparazioni tipo questa della melanzana dove abbiamo ingredienti principali come l’olio e l’aceto, non serve fare il sottovuoto perchè olio e aceto sono perfetti per mantenere intatti i cibi, l’importante è che l’olio copra perfettamente tutti gli ingredienti.

Procedimento

1: Lavate molto bene le melanzane ed asciugatele, levate loro la buccia e tagliatele a bastoncino. Disponetele man mano in una ciotola molto capiente e salate leggermente ogni strato. Una volta finito tutto il vostro bel chilo di melanzane, date una bella mescolata con le mani e mettete la ciotola a riposare per 24 ore. Ideale sarebbe un luogo fresco, io non dovevo usarlo e le ho chiuse nel forno spento.
2 – il giorno dopo prendete le vostre melanzane e colatele del liquido che avranno rilasciato (vedrete che il loro volume sarà sceso di un buon terzo). Strizzatele molto bene. Rimettete le melanzane nella ciotola e copritele con l’aceto e lasciatele riposare altre 24 ore.
3 – Come per il passaggio precedente: prendete lo schiacciapatate e strizzate ben bene le vostre melanzane.
4 – prendete una ciotola pulita, versate le melanzane ben schiacciate e versate sopra l’olio necessario a condirle, insaporite, se volete, con aglio tritato, origano, peperoncino e/o gli aromi ed i gusti che preferite. Mescolate bene e lasciare riposare per un paio d’ore.
5 – Prendete i vostri vasetti ben sterilizzati ed ormai freddi e riempiteli con le melanzane, coprite d’olio ma aspettate a chiudere i vasi almeno un giorno in modo che le melanzane assorbano il dovuto, dopodichè rabboccate l’olio mancante, chiudete bene e lasciate al buio ed al fresco per almeno 40 giorni prima di mangiarle.

Ricerca personalizzata